Novità di rilievo all’ospedale N.S. di Montallegro di Rapallo con l’entrata in funzione del reparto di Day Surgery e Week Surgery, ossia la chirurgia di media-bassa complessità.

Sopralluogo di Brigati e Campodonico

“Abbiamo accolto positivamente lo spostamento del reparto di Day e Week Surgery all’Ospedale di Rapallo, scelta importante prevista dal Piano Socio Sanitario regionale consente di potenziare la struttura ed utilizzare a pieno regime le sale operatorie” evidenzia il sindaco Carlo Bagnasco.

Nel giorno di attivazione del reparto, il vicesindaco con delega all’Ospedale nonché presidente del Distretto Sociosanitario n.14 Pier Giorgio Brigati e il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico hanno effettuato un sopralluogo in loco. Ad accompagnarli nella visita il responsabile della struttura Day e Week Surgery della Asl 4 Francesco Razzetta e il suo predecessore Matteo Vita.

“E’ un momento particolarmente significativo per tutto il comprensorio – sottolinea il vicesindaco Pier Giorgio Brigati – Diamo molta rilevanza a questo nuovo servizio, che attendevamo da tempo e che va a potenziare un ospedale moderno, all’avanguardia e dotato di tutti gli standard di sicurezza qual è quello di Rapallo”.

“Quella di oggi è una tappa importante nella valorizzazione e nel potenziamento dell’Ospedale N.S. di Montallegro – osserva Mentore Campodonico, che in veste di sindaco tagliò il nastro di inaugurazione del polo ospedaliero di Rapallo, nel 2010 – L’attivazione del reparto di Day e Week Surgery vede l’offerta di un servizio razionale, moderno e flessibile a favore della comunità dell’intera Asl 4″.

La struttura rispecchia un modello interdisciplinare, che prevede l’alternanza di esperti e professionisti in varie tecniche chirurgiche: chirurgia generale di media/bassa complessità, chirurgia di parete, biopsie, interventi di chirurgia vascolare o flebologica e di proctologia.

Leggi anche:  Liguria Plastic Free, i bambini propongono una legge in consiglio

La possibilità di pernottamento notturno (i posti letto sono attualmente dieci, suddivisi in spaziose camere a due letti con bagno) offre ampia flessibilità sia per quanto riguarda i tempi di degenza, sia le esigenze dei pazienti ricoverati.