Nel dossier di Uniontrasporti i dati del 2018 che confermano: le autostrade liguri sono le più pericolose.

Le nostre autostrade sono le più pericolose

Il numero assoluto di incidenti, va detto, è in lieve calo rispetto ai dati del 2009, ma quelli del 2018 confermano come i 341,2 chilometri di rete autostradale ligure siano i più pericolosi d’Italia, con un tasso di incidenti di 4 punti superiore a quello nazionale e quasi il doppio se si considerano solo i veicoli leggeri. La stima arriva da un dossier elaborato da Uniontrasporti, elaborato su richiesta della Camera di Commercio di Genova su dati forniti dalle società concessionarie, e consegnato al ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli in occasione della sua visita a Genova per il Salone Nautico. Tra le autostrade più pericolose d’Italia solo la Messina – Palermo ci supera, quindi vediamo la Genova – Savona, la Genova – Sestri Levante e la Genova – Serravalle.

Gli incidenti verificatisi sulla rete autostradale ligure ogni 100 mln di veicoli/km (tasso di incidentalità) sono 11,95, contro il dato nazionale di 7,33. Fra questi, un enorme divario separa i veicoli leggeri da quelli pesanti: per i primi il tasso è di 13,10, quasi il doppio di quello nazionale (7,44) mentre per i veicoli pesanti scende a 7,77, più in linea con il dato nazionale (6,96). Analizzando le diverse tratte della regione, il tasso di incidentalità maggiore è quello della A10 Genova-Savona (18,03) – dato che riflette il tragico bilancio del crollo del Ponte Morandi – seguita dalla A12 Genova Sestri Levante (16,75) e dalla A7 Genova-Serravalle (16,25).