Venerdì 15 marzo alle ore 11 presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo di Lavagna (Scuola Secondaria I grado Don Gnocchi) saranno presentate “Le Giornate della Legalità 2019-Indignazione”, progetto della Rete Merani promosso dal Comprensivo di Lavagna.

“Indignazione” il tema 2019

Il progetto si concretizza in un concorso di foto e video sulla tematica “Indignazione”, scelta per l’edizione 2019, e vede il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche del territorio. L’iniziativa si concluderà con due date: il 20 e il 21 marzo.

Mercoledì 20 la cerimonia di premiazione del concorso e la mostra “La Biblioteca della legalità”

Mercoledì 20 marzo con la cerimonia di premiazione alle ore 9.30 presso l’Auditorium Campodonico di Lavagna, alla presenza delle autorità, dei dirigenti, dei docenti e degli studenti del Tigullio e del Golfo Paradiso. In tale contesto, verrà allestita una mostra bibliografica “La Biblioteca della legalità”, che, permanentemente, sarà motivo di incontri di promozione della lettura e riflessioni alla Scuola Secondaria Don Gnocchi. Approfondimenti tematici saranno curati da Donatella Curletto, (Centro Sistema Bibliotecario – Città Metropolitana di Genova), esperta di Letteratura per bambini e ragazzi,referente per la Liguria del progetto “ Nati per Leggere”.

Leggi anche:  Outdoor Portofino, riapre la sede di Niasca per la stagione estiva

Giovedì 21 la presentazione degli elaborati degli studenti e il seminario sui beni confiscati

Giovedì 21 marzo, alle ore 16.30 nella stessa sala, la presentazione alla cittadinanza degli
elaborati degli studenti, che anticiperà il seminario “I beni confiscati: un’opportunità per i territori” a cura di Libera.

Il 21 marzo la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Il progetto costituisce una tappa educativa e di impegno civico in sintonia con le attività promosse da Libera -Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie – che, per la XXIV Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, ha individuato Sestri Levante come luogo, a livello regionale, per la manifestazione del 21 marzo.