Rapallo si conferma sempre più la “Città dei Bambini”. Terminato il primo dei due fine settimana dedicato dalla civica amministrazione ai più piccini e alle loro famiglie – ieri pomeriggio, grande partecipazione all’evento “Rapalloonia-Bimbi di ieri e bimbi di oggi” che ha visto come super ospite Cristina D’Avena – si parte con il cantiere per la realizzazione di un progetto rivolto in particolare a bimbi e ragazzi. Questa mattina sono infatti iniziati i lavori che vedranno sorgere una nuova area giochi – con annesso campo da calcio a 7 regolamentare – nella frazione di Santa Maria del Campo.

Lavori al via per l’area giochi di Santa Maria del Campo

La zona riservata all’area giochi è collocata su terreno recentemente acquistato dal Comune di Rapallo  e finanziata con contributo pubblico. Il campo da calcio a 7 verrà invece realizzato su terreno parrocchiale e finanziato grazie alle offerte raccolte dal Comitato festeggiamenti e dalle altre associazioni attive nella frazione rapallese in collaborazione con la Parrocchia.

 

Grande, la soddisfazione da parte dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, che questa mattina erano presenti sul posto assieme al parroco di S. Maria del Campo, don Davide Sacco, e ai tecnici.

 

«La realizzazione di quest’opera è frutto di una grande determinazione politica, senza la quale difficilmente il traguardo sarebbe stato raggiunto – sottolinea il sindaco Carlo Bagnasco – L’intervento racchiude due importanti significati. Il primo: l’impegno dell’amministrazione comunale nel riqualificare le frazioni, con grandi investimenti nelle aree periferiche e frazionali della città. Il secondo: l’inizio di un percorso che porterà Rapallo a diventare la “Città dei Bambini”. L’evento con Cristina D’Avena e la sistemazione di una maniglia ad altezza-bimbo sulla porta del mio ufficio sono due simboli del disegno che abbiamo in mente, che si concretizza oggi con l’inizio di questo importante cantiere e andrà avanti prossimamente con altri interventi, vedi la riqualificazione del parco Canessa».

Leggi anche:  Nasce il primo corso di cucina per ragazzi dedicato a Fracchia

 

Emozione per il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico: «Oggi è davvero una bella giornata, non solo per la comunità di Santa Maria, ma per tutta Rapallo, perché dell’area ludica potranno fruire tutti i bambini e i ragazzi della città  – osserva l’ex sindaco – Un’opera importante, attesa da tanti anni, frutto di una positiva sinergia con la parrocchia, che si articola in due parti: nell’area inferiore, acquistata nel novembre 2018 dal Comune di Rapallo, troverà spazio l’area giochi per i più piccoli. Nella parte soprastante, rimasta di proprietà parrocchiale, verrà realizzato il campetto regolamentare a 7. Ringrazio tutti i comitati di Santa Maria del Campo che ci hanno incoraggiati e hanno collaborato fattivamente assieme al parroco per la realizzazione di questo intervento così rilevante».

 

«In questi cinque anni gli interventi hanno toccato tutte le frazioni – aggiunge il vicesindaco con delega alle Frazioni, Pier Giorgio Brigati – Rapallo conta quasi 100 km di strade frazionali, che erano oggetto di incuria: negli ultimi cinque anni abbiamo dovuto metterci mano con importanti investimenti e trovare risorse per altre opere non è stato semplice. Di certo non avremmo potuto trascurare una frazione importante come Santa Maria del Campo, quindi credo che gli sforzi per reperire i fondi da destinare alla realizzazione dell’area giochi, impegno che avevamo a suo tempo preso e condiviso, fossero necessari».

Soddisfazione per l’apertura dell’ennesimo cantiere in città – al momento i cantieri attivi sono 44 – anche da parte dell’assessore ai Lavori Pubblici Arduino Maini e dell’assessore al Turismo Elisabetta Lai e del parroco don Davide.