Dopo la vittoria dei commercianti di Santa Margherita, che hanno visto rinviare il voto in Consiglio sull’apertura di un nuovo centro commerciale Coop, ora per la guerra dei supermercati i riflettori si spostano su Chiavari.

Guerra dei supermercati, Cervini all’attacco

Nuove aperture di supermercati in città. All’attacco l’ex consigliere comunale Emilio Cervini. Un nuovo locale sta aprendo i battenti in via Gagliardo all’angolo con via Vinelli, grazie a una Dia, Denuncia di inizio attività, depositata in comune il 27 aprile scorso. Mentre secondo indiscrezioni, altri tre supermercati sono pronti ad aprire nella zona del campo sportivo di via Gastaldi e nei pressi di piazza Roma e di corso Garibaldi: «Oggi, in realtà, stiamo raccogliendo ciò che l’ex sindaco Roberto Levaggi e la sua vecchia maggioranza avevano già seminato, approvando il loro Piano Commerciale con il mio voto fortemente critico e contrario – ha dichiarato Cervini -. Chissà cosa ne pensano di questa vicenda i commercianti e Ascom in particolare. Confido nella correttezza e nella trasparenza della nuova amministrazione ed in particolare del nuovo assessore al Commercio Gianluca Ratto: le regole devono essere fatte rispettare a tutti indistintamente senza giochini strani: se ci devono essere i parcheggi che ci siano veramente , se la zona è rossa ci sia il rispetto idrogeologico , se siamo in pieno centro si consideri le ripercussioni sulla viabilità cittadina».

La replica delle opposizioni

Non è mancata la replica dei gruppi di opposizione “Noi di Chiavari” e “Chiavari sempre al centro”, firmata dagli attuali consiglieri di opposizione Roberto Levaggi, Daniela Colombo, Silvia Garibaldi e Sandro Garibaldi: «Il piano del commercio approvato dall’amministrazione Levaggi ha recepito in toto le indicazioni della Regione Liguria – hanno detto i quattro consiglieri -. Tale piano allarga la zonizzazione urbanistica e commerciale del centro storico, e punta sulla valorizzazione delle botteghe, in particolare di quelle storiche, di cui Chiavari è molto ricca. Ci pare di ricordare che il piano dell’allora assessore Pierluigi Piombo, sodale di Cervini e dell’attuale amministrazione, fosse ancora più morbido rispetto a queste aperture e che la nuova normativa regionale, vada invece in un senso di maggiore ristrettezza». Con il piano del commercio dell’amministrazione Levaggi, le superifici di vendita delle medie strutture sono state limitate a mille metri quadrati: «Cervini, chieda lumi al suo amico Piombo e al suo assessore di riferimento Ratto. Dopo neppure due mesi dal loro insediamento, per fare un favore al commerciante Ratto, sono stati ripristinati i parcheggi bianchi in Piazza San Giacomo, a due passi dalla sua bottega, andando contro a ogni logica»

Leggi anche:  Il Tigullio piange la scomparsa di Ugo Signorini

Supermercati, ora la petizione

L’escalation della polemica vede ora – così annunciano i rappresentanti dei commercianti locali – l’organizzazione di una petizione per dire no all’apertura del supermercato Gulliver in via Gagliardo. La vittoria della analoga protesta a Santa Margherita di questi giorni può rappresentare un trampolino di lancio per i piccoli commercianti di Chiavari, preoccupati di restare fagocitati dalle grandi strutture.