Come festeggiare la Giornata Mondiale della poesia istituita dall’Unesco nel 1999 e che si celebra il 21 marzo, con l’arrivo della primavera, in ogni angolo del pianeta?

La giornata mondiale della poesia

Camogli è un borgo marinaro magnifico, un posto adatto ai poeti, che qui possono verseggiare tra loro e per il pubblico. L’arte poetica per ogni società umana, fin dall’antichità, è stata fondamentale ed è la base di tutte le altre forme di creatività letteraria.

Quest’anno il Comune, insieme all’associazione Ochin Okinawa, invita 4 poeti domenica 17 marzo per anticipare festosamente la Giornata mondiale della poesia.
Ospite d’onore Vivian Lamarque, che vive a Milano ma è nata vicino a Trento, pluripremiata, fin dal suo primo libro del 1981, “Teresino”, con il Viareggio Opera prima. Vivian ha pubblicato molti libri tra cui un Oscar Mondadori.
Accanto a lei William Wall, irlandese di Cork che ha però anche casa a Camogli, scrittore e poeta, anche lui pluripremiato. Vivian e William si incontrano per la prima volta: ognuno ha tradotto nella propria lingua la poesia dell’altro. Che cosa si diranno? Aspettatevi molte sorprese.
Con loro due giovani poeti performer, il sardo Sergio Garau e il camoglino doc Pippo Balestra, protagonisti di sfide internazionali di poetry slam e videopoesia, nonché di festival di letteratura e poesia in Europa e America. Altre sorprese garantite.