Verranno collocati venerdì 20 dicembre i contenitori dell’olio vegetale presso le scuole. Un progetto che ha preso il via già nel passato ciclo amministrativo  e che ora si sta concretizzando.
A portarlo avanti l’amministrazione comunale con l’obiettivo di migliorare ulteriormente le performance nella raccolta differenziata.
Partner dell’amministrazione comunale di Cogorno è l’impresa Ecorec srl che si occupa di raccogliere e lavorare l’olio alimentare di scarto, mentre l’iniziativa si chiama Progetto Scuola Oli-ndo, come i bidoni specifici che sono dotati di un’apertura apposita per una bottiglia, di facile utilità sia per i bambini che per gli adulti. Al suo interno si possono riporre sia olii utilizzati per la cottura, che avanzi di quelli prodotti in scatola. In base alle quantità raccolte le scuole verranno premiate dalla Ecorec srl con materiale didattico.

“Un ulteriore passo avanti che dimostra l’attenzione che dedichiamo all’ambiente e alla raccolta differenziata – spiega l’assessore Sergio Segalerba  -. Si tratta di un’iniziativa che va ad arricchire i numerosi progetti che portiamo avanti per sensibilizzare già da bambini alla differenziata e a uno smaltimento coscienzioso dei rifiuti”.
Marco Casella, responsabile per la Liguria della Ecorec srl., specifica: “Il progetto prevede che la raccolta avvenga in bottiglie di plastica chiuse, in modo da avere una raccolta pulita e senza pericolo di eventuali sversamenti, il progetto è più oneroso ma è più semplice per la cittadinanza. A fronte del conferimento dell’olio alimentare alle scuole, il quantitativo raccolto verrà premiato e valorizzato in  materiale didattico.
Il progetto viene esteso anche agli esercenti sul territorio comunale che vogliono aderire e una parte del riconoscimento viene stanziato per il Progetto scuola Oli-ndo. Stessa cosa per quanto riguarda l’olio delle feste e sagre nel comune: le associazioni che lo  lasceranno al progetto faranno sì che venga conteggiato per donare il materiale didattico alle scuole”.
Le zone in questa prima fase sono: scuola Rocca, scuola materna GB Rocca, complesso scolastico presso il Villaggio del Ragazzo, asilo nido via Valparaiso, scuola primaria Cogorno Cap., scuola materna Benedetto Chiappe nei pressi della chiesa San Lorenzo, area Basko. Presso il centro di via Fea e dalla struttura Belvedere, invece, verranno posizionati contenitori per l’olio sfuso da 500 litri.
“L’Istituto Comprensivo di Cogorno, dal canto suo, come di consueto, sosterrà l’iniziativa proposta dal Comune, nella convinzione che essa possa contribuire alla costruzione di una comunità civica attenta ai valori dell’ambiente e della solidarietà tra le generazioni”, conclude il Dirigente Scolastico Norbert Kunkler