Sabato arrivano a Rapallo i bambini della “zona rossa” del ponte Morandi, ospiti di Babbo Natale per una giornata di festa e allegria.

Dal ponte Morandi a Rapallo, per ritrovare la gioia del Natale

Natale è senza dubbio una festa attesa da tutti ma per i più piccoli la magia di questo periodo dell’anno assume un valore speciale. Insomma Natale è soprattutto la festa dei bambini ed è per questo che “Rapallo Natalealmare” ha pensato di mettere in atto un’iniziativa particolare pensata per i bambini che hanno vissuto, a vario titolo, la drammatica esperienza del crollo del ponte Morandi.

I Volontari del Soccorso di Sant’Anna si sono fatti capofila di una macchina organizzativa che sabato, 15 dicembre, offrirà una giornata spensierata e di festa ad un gruppo di circa 30 bambini e ai loro accompagnatori, provenienti dalla cosiddetta “zona rossa” di Genova. «Quando abbiamo lanciato l’idea di organizzare questa giornata abbiamo trovato immediatamente la collaborazione di tutti, in primis del Comune e poi di tutti gli altri che ci hanno dato una mano per definire il programma», racconta Michele Muccipinto, referente dei Volontari del Soccorso di Sant’Anna.

Leggi anche:  Coronavirus, incontro tra i responsabili della task force ligure e della USMAF

La giornata prevede attorno alle 10 l’arrivo dei bambini in piazza della Nazioni con il pullman messo a disposizione dall’Atp. I piccoli ospiti verranno accompagnati nel centro storico per una visita alla città vestita a festa. Poi pranzo nel giardino di Villa Devoto, con prodotti offerti dai produttori locali, mentre Latte Tigullio penserà al dolce e i Volontari di Sant’Anna
prepareranno le loro squisite caldarroste. Alle 14 circa il momento più atteso, l’arrivo di Babbo Natale, che accompagnerà i suoi specialissimi ospiti nelle sale della sua casa al mare, prima del rientro a Genova, previsto attorno alle 17.