Gli «Amici di Portofino» consegnano 20mila euro raccolti per ricerca contro il cancro. «Come promesso – annuncia il Antonio ‘Tony’ Vantaggiato presidente della onlus benefica, ex Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Portofino, Cavaliere della Repubblica Italiana – sono stati consegnati i due assegni alle Fondazioni Ieo Ccm e Airc: l’associazione ringrazia tutti i soci e gli ospiti che hanno contribuito a questa bellissima charity solidale. Grazie». E’ il ricavato della ‘Cena di Gala’ a Villa Beatrice, messa a disposizione dai proprietari, per la serata, che si è tenuta sabato 14 settembre. «Durante la Cena di Gala – aggiunge il presidente – abbiamo anche destinato 1000 euro per aiutare la Mensa dei Poveri dei Frati di Santa Margherita Ligure». La festa solidale si è svolta a settembre, invece che a luglio, ma il risultato è stato un incasso uguale al 2018: 20mila euro raccolti per la ricerca. Dal 2013 gli ‘Amici di Portofino’, prima Onlus legalmente riconosciuta in Regione, lavorano senza clamore, ma con tanto impegno, con eventi e manifestazioni, per la ricerca contro il cancro, e supportando gli ospedali della Liguria, come quello di Rapallo l’ospedale Gaslini di Genova. Fervono già i preparativi per il 13 dicembre. E in estate torna la ‘Regata in Rosa’. A maggio, con la Fondazione Ieo-Ccm e il Centro Cardiologico Monzino e lo Yci, la onlus ha organizzato la prima “Regata in Rosa, Trofeo Franca Sozzani”, nota direttrice responsabile di Vogue Italia, scomparsa a dicembre 2016, che aveva casa nel borgo. Hanno veleggiato un centinaio di guerriere che ha vinto il tumore al seno. «Sono riuscito in un evento sportivo, coniugando il binomio cancro e Sport: – spiega Vantaggiato – 100 donne sono giunte da tutta Italia, all’insegna del riscatto, dello Sport e in memoria di Franca».