Un’ondata di freddo artico si è abbattuta sulla Liguria, facendo registrare aria gelida e temperature molto sotto la media stagionale.  Lo conferma il nuovo avviso meteo emesso oggi da ARPAL che avvisa di probabili gelate notturne e di valori vicino allo zero. Oggi la Liguria è in piena criticità per via delle basse temperature e del vento che farà scendere particolarmente la temperatura di questa notte, da mercoledì è previsto l’arrivo di una nuova perturbazione da Ovest con venti di scirocco nei bassi strati che porteranno precipitazioni nevose, fino a giovedì, per poi ritornare alla quasi normalità venerdì, con un rialzo delle temperature.

Lo hanno comunicato questa mattina nel corso del punto stampa nella sede della Protezione civile di Regione Liguria i tecnici di ARPAL, insieme al Presidente di Regione Liguria, all’assessore regionale alla Protezione civile e al Sindaco di Genova.

Le temperature

Stanotte quasi 200 stazioni di rilevamento della temperatura in tutta la Liguria hanno registrato valori sotto lo zero, con il record di meno 14,7 gradi sul Monte Settepani nel Comune di Osiglia (SV) a 1.300 metri. Le temperature minime registrate nella notte appena trascorsa hanno raggiunto valori ben al di sotto della media climatica con – 11°C a Giacopiane,  -12° C sul Monte Pennello e Barbagelata, – 14°C a Poggio Fearza e al Passo del Cerreto. Anche sulla costa temperature molto rigide con 1° Ca Sanremo, 0° Ca Genova e Imperia e -1°C a Chiavari e La Spezia, -2°C a Savona. Durante il giorno si sta registrando 4 gradi a Ventimiglia e 5 gradi a Levanto. Il picco del freddo sarà stanotte, quando la temperatura si pensa possa scendere anche al di sotto dei meno 22 gradi registrati a Sassello il 6 febbraio 2012.

Leggi anche:  Autobus Atp, scatta l'orario invernale

Fino ad ora sulla costa in 24 ore si sono persi circa  circa 7° C a Genova, 8° C a Savona e Sanremo, 11° C a Imperia, 17° C a Chiavari e La Spezia, sui rilievi 8° C in meno a Cairo Montenotte, 11° C sul monte Settepani, 13 °C a Varese Ligure.

Un freddo anomalo che continuerà fino a Venerdì quando poi si avrà un aumento delle temperature, anche a bassa quota, e il ritorno a condizioni normali tipiche del periodo. Sabato si potrà avere ancora qualche pioggia sui rilievi e domenica ci si aspetta una giornata discreta.

Le giornate in cui ci si aspetta un picco di disagi saranno tra mercoledì notte e venerdì mattina, quando il fronte freddo incontrerà una perturbazione umida. Nevicate nella giornata di giovedì con un qualche anticipo nella giornata di mercoledì.