“Abbiamo incontrato solo pochi giorni fa l’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono proprio per ragionare del rafforzamento dell’azienda in Liguria, e non certo di una riduzione dell’impegno di Fincantieri sul nostro territorio”. A dirlo il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo le dichiarazioni comparse sulla stampa locale dell’ufficio Media Relations di Fincantieri: “Se poi alcune parti sociali continuano a percepire Fincantieri più come un disvalore che una ricchezza, allora dovremmo evidentemente ripensare la nostra presenza sul territorio”. A darne notizia l’edizione odierna de Il Secolo XIX.

Proseguono le reazioni politiche su un eventuale disimpegno dell’azienda a Riva Trigoso

Presto – aggiunge Toti – ci saranno altri incontri per definire i piani di investimento straordinari legati allo sviluppo della azienda. L’andamento del mercato, gli ordinativi sia civili che militari ci consentono di guardare con ottimismo al futuro di un gruppo industriale che, al di là delle singole problematiche che possono investire uno dei cantieri, siamo certi non abbia l’intenzione di ridurre, né tantomeno di considerare conclusa, l’articolata presenza industriale storicamente situata nel nostro territorio”.

Leggi anche:  Patto di filiera, ecco i nuovi prezzi di olio e olive