Un sito di previsioni meteo lancia la “bufala” dell’allerta rossa: si scatena il caos in Liguria e nel Levante, ma intanto la “bufala” ci azzecca almeno per metà.

La “falsa” allerta

In tempi di fake news, nulla è risparmiato, nemmeno il banale maltempo, che di colore ha solo quello delle allerte e non certo delle bandiere politiche. Se la scorsa settimana la falsa notizia della chiusura prolungata delle scuole a Rapallo, per l’allerta meteo, era probabilmente attribuibile a una ragazzata, improvvisata su di una pagina web amatoriale, questa volta a generare il caos in tutto il genovese è stata una notizia diramata da un sito di previsioni meteorologiche a tutti gli effetti. «Allerta rossa, pericolo nubifragi» annunciava per il fine settimana: le condivisioni, il passaparola in rete, e si scatena il caos. Si mobilitano sindaci, istituzioni, anche il mondo dello sport in vista del prossimo turno di campionati di calcio… peccato che allerte non ve ne fossero (ancora), ha dovuto rispondere decine, centinaia di volte l’Arpal e la Protezione Civile alle telefonate e mail preoccupate.

Beninteso, per il fine settimana e domenica in particolare sono previsti rovesci, e potrebbero «presentarsi criticità», ha confermato l’assessore regionale alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone, che ha spiegato anche, sulle pagine del Secolo XIX, come questo sistema di comunicazione sia «terrorismo web per accumulare clic». Tanto che l’assessore non esclude di rivolgersi alla magistratura. La “fake news” pubblicata sul sito ilmeteo.it – non nuovo ad analoghi linguaggi di comunicazione aggressiva e clickbaiter, acchiappaclic: era già finito sotto i riflettori per la “bomba d’acqua” preannunciata su Genova nel 2012 e mai verificatasi – non è letteralmente un falso diretto: non si annuncia infatti che l’Arpal abbia diramato una allerta rossa, ma attraverso terminologia ingannevole, che ricalca quella ufficiale, tanto da presentare persino una mappa con i territori liguri divisi per colore, simile – ma non uguale – a quella utilizzata dal sistema di allertamento della Protezione Civile, l’equivoco apparentemente del tutto premeditato è servito. Poi, nella realtà, il sito di previsioni non faceva che annunciare che domenica sono attese precipitazioni intense: cosa reale, che già si sta traducendo in un’allerta idrogeologica ufficiale, ma con ben altre modalità.

Leggi anche:  Ponte Morandi, Avis Chiavari avvisa: "Emergenza sangue? Una fake news"

Ma l’allerta c’è davvero: ed è gialla

Ironia della sorte, come detto, l’allerta, quella vera, nel frattempo è arrivata: la “bufala” rimane tale, ma ci azzecca almeno in parte: l’allerta sinora sarà soltanto gialla. Partirà da domani sera alle ore 20, e si valuterà in corso il suo eventuale prolungamento lungo la giornata di domenica. La Liguria, spiega l’Arpal, sarà interessata da una perturbazione atlantica a cavallo fra sabato e domenica. I primi effetti sulla nostra regione si vedranno già domani: sabato infatti sarà una giornata nuvolosa caratterizzata da piogge sparse e isolati rovesci/temporali. Dal tardo pomeriggio, con l’approssimarsi del fronte, avremo un’alta probabilità di temporali forti o organizzati su tutto il territorio regionale. Domenica le precipitazioni attraverseranno la Liguria da ponente verso levante, con piogge diffuse e rovesci, e un’alta probabilità di temporali forti o organizzati.