Per consentire la demolizione delle pile 10 e 11 del Ponte Morandi, venerdì 28 giugno, saranno attivati dei provvedimenti di modifica alla circolazione ferroviaria che potrà avvenire anche su itinerari alternativi.

Le modifiche

Non sono previste modifiche per i treni Regionali e Lunga Percorrenza delle linee Genova – Milano, Genova – Torino, Genova – Emilia Romagna e delle linee costiere Ventimiglia – Genova – La Spezia.

Sulle linee Genova – Ovada -Acqui Terme e Genova – Busalla – Arquata Scrivia – Novi Ligure varierà invece il programma di circolazione.

In particolare:

sulla linea Genova – Ovada -Acqui Terme il servizio si svolgerà con bus sostitutivi tra Genova Prà e Ovada, tra Ovada e Acqui Terme sarà attivo il servizio ferroviario (solo il R 6051 sarà sostituito con bus da Acqui a Genova Prà e R 6075 sarà sostituito con bus nella tratta da Ovada a Genova Brignole). Borzoli, Costa, Sestri Ponente, Granara, Acquasanta e Mele saranno raggiungibili solo con mezzi AMT o ATP;
sulla linea Genova – Busalla: i treni circoleranno tra Genova Rivarolo e Busalla;
sulla linea Genova – Arquata/Novi Ligure: i treni utilizzeranno un itinerario alternativo senza fermare a Genova Rivarolo e Genova Sampierdarena che sarà raggiungibile con i servizi ferroviari costieri e metropolitani della relazione Genova – Savona.
Tutti i treni potranno allungare i tempi di viaggio di circa 5 minuti.

Leggi anche:  Treni cancellati, Rossetti e Lunardon: «Responsabile anche Berrino»

Le linee “Bastioni” – utilizzata per il traffico passeggeri e merci fra Genova Sampierdarena, Ovada, Milano e Torino – e “Sommergibile” – utilizzata per il traffico merci fra gli scali di Genova Marittima e Genova Sampierdarena – saranno chiuse.

Circa cento i tecnici di rete Ferroviaria Italiana che garantiranno la massima efficienza del trasporto ferroviario. Sarà attiva una task force con presenziamenti straordinari del personale per eventuali necessità manutentive di pronto intervento nelle principali stazioni dell’intera Liguria e del basso Piemonte.

Venticinque gli operatori di Trenitalia che assisteranno le persone, in particolare nelle stazioni di Genova Principe, Genova Brignole, Genova Pra, Ovada e Sestri Ponente e forniranno informazioni sull’eventuale riprogrammazione dei servizi di trasporto e e quelli sostitutivi

Attivo anche, per tutta la giornata di venerdì 28 giugno, il Centro Operativo Territoriale a Genova per il monitoraggio del traffico ferroviario ligure minuto per minuto.