A partire da oggi, venerdì 12 ottobre, viene introdotta su tutto il territorio nazionale la nuova etichettatura europea sui diversi tipi di carburante.

Nuove etichette in ogni stazione di servizio

In ogni stazione di servizio sia sul distributore sia sulla pistola per l’erogazione ci saranno delle etichette che affiancheranno quelle tradizionali. È l’effetto di un regolamento europeo del 2014, recepito in Italia nel 2017, che vuole facilitare gli automobilisti a scegliere il carburante adatto anche in Paesi diversi dal proprio.

Vediamo nel dettaglio le nuove sigle:

La benzina sarà identificata da un’etichetta circolare con la lettera E, il numero indica la percentuale di etanolo contenuta.

Su pistole e bocchettoni del diesel invece potremmo leggere B7 o B10, che sono sigle riferite ai contenuti di biodiesel (rispettivi del 7 e del 10%), mentre XTL è invece la sigla del gasolio sintetico non derivante dalla raffinazione del greggio.

I carburanti gassosi verranno indicati con H2 per l’idrogeno (questo non lo leggeremo mai, per ora in Italia c’è un solo distributore) e in CNG per il gas naturale compresso, mentre LPG è il Gpl e LNG il gas naturale liquefatto.

Leggi anche:  Sospesa l’erogazione idrica in diverse zone di Chiavari