È stato siglato venerdì 4 ottobre, un accordo di collaborazione tra U.G.A.L. (Unione dei Gruppi Albergatori del Levante) e il presidente provinciale F.I.M.A.A. Genova (Federazione italiana Mediatori immobiliari e Agenti d’affari) per il contrasto all’abusivismo e una maggior sicurezza in materia di AAUT (appartamenti ammobiliati uso turistico).

L’iniziativa

Un fenomeno in crescita esponenziale che dev’essere affrontato a 360 gradi, a partire dalla promozione di un incontro con i sindaci del Tigullio occidentale e con Regione Liguria, volto a promuovere normative più efficaci in materia.

L’iniziativa, promossa da Nadia Molinaris, agente immobiliare molto attenta al territorio, ha trovato l’immediata adesione del presidente Ugal Aldo Werdin e del presidente provinciale Fimaa Genova Pier Luigi Bairo che hanno stilato l’accordo.

L’obiettivo dell’accordo

Obiettivo, trovare punti di incontro tra Agenzie immobiliari e Albergatori, non solo per contrastare nel comprensorio locale il fenomeno dell’abusivismo, ma anche per vagliare azioni e provvedimenti atti a regolamentare una nuova attività e un nuovo turismo che sta crescendo velocemente. Una forma di turismo e di nuova attività che ben venga se rispetta tutti gli standard e i canoni legati ad adempimenti normativi e fiscali, ma che deve essere regolamentata prima che crei un mutamento disordinato del tessuto cittadino. “Si auspica quindi che parte politica e amministrativa, dopo il monitoraggio e la raccolta dati, si renda disponibile ad incontri volti a trovare soluzioni concrete come già hanno fatto altre Regioni e Città”.