L’Assessorato all’Agricoltura comunica che è stata approvata l’apertura della misure 10.1 e 11 del Programma di Sviluppo Rurale. Le domande potranno essere presentate entro il 15 maggio 2019 tramite software della piattaforma SIAN dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA).

Coltivazioni ecosostenibili e animali in via di estinzione: oltre 5 milioni dalla Regione

Per la misura 10.1 “Pagamenti agro-climatico-ambientali”, sono stati stanziati 2,5 milioni di euro.La sottomisura 10.1 A riguarda i finanziamenti per aziende che adottano modelli di coltivazione ecocompatibili indirizzati alla riduzione di fertilizzati e fitosanitari dal forte impatto ambientale, per tutelare la fertilità dei terreni e la qualità della acque. Le disposizioni tecniche sono disponibili sul sito internetwww.agriligurianet.it

La sottomisura 10.1 B riguarda i finanziamenti per interventi su prati stabili, pascoli e prati-pascoli. La superficie minima deve essere di mille metri quadrati e per le superfici pascolo e prato-pascolo, il rapporto UBA/ha deve essere di almeno 0,5.

La sottomisura 10.1 C riguarda i finanziamenti per interventi nell’allevamento di specie animali locali a rischio di estinzione. Le specie sono i bovini di razza Cabannina e Ottonese Verzese, gli equini di razza Bardigiana, l’Asino dell’Amiata, gli ovini di razza Brigasca e le pecore delle Langhe.

Leggi anche:  Patto di filiera, ecco i nuovi prezzi di olio e olive

Per la misura 11 “Agricoltura biologica”, sono stati stanziati 3 milioni di euro.

La sottomisura 11.1 riguarda la conversione agli impieghi dell’agricoltura biologica. I finanziamenti sono indirizzati agli agricoltori o associazioni di agricoltori che adottano per la prima volta metodi di produzione biologici. I richiedenti devono essere iscritti al Sistema Informativo Biologico. I finanziamenti riguardano investimenti in corpi aziendali separati.

La sottomisura 11.2 riguarda il mantenimento degli impieghi dell’agricoltura biologica. I finanziamenti sono indirizzati agli agricoltori o associazioni che hanno già adottato i metodi di produzione biologica. I richiedenti devono essere iscritti al Sistema Informativo Biologico. I finanziamenti riguardano investimenti in corpi aziendali separati.