Comitato della Croce Rossa Italiana in festa ieri, sabato 21 settembre, per l’inaugurazione di un nuovo mezzo Fiat Doblò opportunamente attrezzato per il trasporto dei disabili, che va così ad aumentare il già sostanzioso parco macchine del comitato guidato da Francesco Boccardo. Come sempre tante persone alla cerimonia e la presenza degli amministratori locali ben consci dell’importanza del servizio svolto dalla Cri. A Simona, moglie del compianto Giuseppe Bernero volontario della Cri prematuramente scomparso il compito di tagliare il nastro.

Tra i presenti, in rappresentanza della Regione, anche il consigliere regionale di Forza Italia Claudio Muzio. «Ho accettato volentieri l’invito del presidente Boccardo a partecipare a questo momento così importante, un momento di festa non soltanto per Cicagna, ma anche per la Fontanabuona e più in generale per il Tigullio, perché la salute non ha confini e un mezzo in più è una ricchezza per tutti», ha dichiarato Muzio nel suo intervento. «La presenza delle Pubbliche Assistenze e del volontariato nel nostro entroterra – ha aggiunto – è un fondamentale presidio sanitario che offre un essenziale servizio di prossimità ai cittadini. Un servizio che va difeso con determinazione. Il fatto che il nuovo mezzo sia stato acquistato con offerte donate dai parenti dei defunti – ha detto ancora il consigliere regionale – ha un grande valore, perché da vite che se ne vanno, e quindi da un dolore, nasce la possibilità di salvare altre vite ed aiutare altre persone. Io credo che non ci sia gesto d’amore più bello di questo», ha concluso.