Approvato stamani, in III Commissione del consiglio regionale, il ddl 189, che prevede l’esenzione dal pagamento della tassa per l’abilitazione venatoria nel primo anno di esercizio. Secondo Andrea Costa, presidente della Commissione, il provvedimento è utile a sostenere un’attività, quella dei cacciatori, che «costituisce un presidio del territorio sotto molti punti di vista, primo fra tutti la prevenzione degli incendi boschivi», ma che è in progressivo calo. La norma, dunque, intende stimolare nuove iscrizioni.

Contrari in commissione i voti del Movimento Cinque Stelle, mentre Gianni Pastorino di Rete a Sinistra ha optato per l’astensione.