Viaggeranno anche il primo gennaio 2020 i mezzi Atp e serviranno tutte le vallate del Genovesato: Stura, Polvecera, Scrivia e Trebbia. Aperto e in funzione anche il Terminal “Zaninetta” di Brignole, con arrivi e partenze dalle 13 fino a sera.

Atp, le novità in vista per il 2020

Intanto per l’Azienda è tempo di guardare al futuro. Il parco mezzi, la cui età media è scesa durante il 2019 grazie all’acquisto di una quarantina di nuovi bus, nel corso del 2020 sarà ancora ringiovanito arrivando a un’età media di 9 anni. Sono già stati portati a termine i bandi che prevedono l’acquisto di 11 nuovi bus da 10.80 metri, 5 bus Daily forniti di rastrelliera “bike bus” per le aree interne (Antola e Aveto) e il primo bus “full electric” che da inizio anno precorrerà il tratto tra Genova Brignole e il golfo Paradiso.

Tra i servizi si segnala la creazione di una nuova centrale operativa, che troverà posto a Chiavari. Sempre dal primo gennaio partirà la nuova linea C2 per Chiavari, istituito dal Comune di Chiavari in collaborazione con Atp Esercizio. Il servizio gratuito attraversa tutta la città e prevede l’alternarsi, a cadenza oraria con 10 corse giornaliere a partire dalle 8.50, di due percorsi uno lato ponente della città (Asl4 direzione Preli, segnalato da un itinerario blu sulla cartina degli orari) e uno levante (Asl4 direzione P.le Rocca, percorso verde). Prevista da inizio anno una nuova fermata presso il Centro Benedetto Acquarone. Da poco sono stati consegnati i primi 12 autobus di nuovissima tipologia (verranno assegnati ai depositi di Colle Caprile, Campo Ligure, Savignone, Torriglia e Varese Ligure).

Leggi anche:  Una proposta al Ministero per l'emissione di un francobollo celebrativo del "Trattato di Rapallo"

«Quello che si sta per chiudere è stato un anno di grandi cambiamenti per Atp, che ha dimostrato ancora una volta di essere un’azienda pubblica al servizio dei cittadini. Anche le emergenze che si sono palesate nel corso dell’anno, come quella relativa alla Valle Stura con le difficoltà sulla A26 o quelle della via Aurelia a levante, ad esempio, sono sempre stati affrontate con grande professionalità e velocità. Poi abbiamo salvaguardato l’autonomia di Atp Esercizio, l’abbiamo messa in sicurezza e abbiamo investito nell’acquisto di nuovi mezzi» – dice Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti per la Città Metropolitana.