Nella giornata di ieri i carabinieri sono dovuti intervenire a causa della presenza di un cinghiale ferito su una strada sopra Castiglione Chiavarese.

Dopo il ritrovamento in strada l’animale è stato abbattuto

Come ci ha segnalato un nostro lettore, il cinghiale catturato da un laccio, era ferito e sofferente su una strada comunale del paese. Con ogni probabilità si tratta di bracconieri che utilizzano lacci per la cattura di fauna selvatica. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani ed i volontari del gruppo recupero animali selvatici in difficoltà, abilitati al primo soccorso animali. I due volontari arrivati sul posto, Angelo Tassano e Franco Monteverde, hanno cercato di salvare l’animale ma le sue condizioni erano gravi. Il cinghiale infatti non riusciva a muovere le zampe posteriori ed era ferito ormai da diversi giorni. Si è deciso così di abbattere l’animale.

Il gruppo recupero animali selvatici opera su tutta la provincia di Genova con 9 volontari e due medici veterinari, dislocati a Casarza Ligure e a Genova. Il gruppo però è destinato a crescere con l’inserimento ad ottobre di nuovi volontari.

“Dal primo gennaio ad oggi abbiamo svolto circa 40 interventi su tutto il territorio della provincia di Genova – spiega il coordinatore dei volontari Leonardo Paganini – Circa nel 65% degli interventi siamo riusciti a curare e poi liberare gli animali, nel resto dei casi o abbiamo dovuto optare per l’abbattimento oppure abbiamo già trovato l’animale morto al nostro arrivo”.