A differenza di altri Comuni del Levante, a Casarza Ligure si potranno sparare i botti. Non lo farà il primo cittadino del paese della Val Petronio, Giovanni Stagnaro, che, pur non avendo emesso alcuna ordinanza in tal senso, ha invitato i casarzesi a usare il buon senso. La scelta di Stagnaro è dettata principalmente da una ragione, i suoi gatti.

“Per molti e’ tradizione sparare i botti. Io non lo farò. Perchè me lo chiedono i miei due gattini”

“E’ l’ultimo giorno dell’anno – dice Stagnaro – per molti e’ tradizione sparare i botti. Io non lo faro’. Per tante ragioni. Perché è pericoloso. Perché me lo chiedono tante persone anziane, ammalate, o che hanno semplicemente paura…e poi perché me lo chiedono i miei due gattini. Potrei fare un’ordinanza ma sono abituato a fare cose non solo giuste ma anche possibili e concrete. Un obbligo di questo genere e’ facile da enunciare ma quasi impossibile da far rispettare. Occorrerebbero vigili e forze dell’ordine in ogni luogo e via del nostro Comune. Credo ancora nel buonsenso e nella responsabilità’ delle persone – conclude il sindaco del paese della Val Petronio – ci sono tanti modi per festeggiare il nuovo anno, usiamo la fantasia e l’originalità”.