“Book crossing che passione”. Piace sempre più l’iniziativa dello scambio dei libri.

Book crossing che passione! L’iniziativa a Sori

In centro la postazione di book crossing è nella biblio-cabina, istituita nel 2016, oggi sempre più gettonata: in una cabina telefonica dismessa, davanti la Soms del centro, si possono trovare e lasciare libri, ‘liberati’, per essere letti e viaggiare nel mondo. Un cartello spiega come i libri poggiati sullo scaffale non sono abbandonati, ma si tratta di: «Un libro che cerca lettori – si legge in locandina – chi lo trova lo legga e o faccia circolare, oppure lo riporti qui, per un altro lettore». Non particolarmente diffusa in Liguria, la pratica di libero scambio di libri, il book crossing, è stato ideato da Ron e Kaori Hornbaker nel 2001.

In pratica si abbandona un libro in un luogo all’aperto, o comunque pubblico, con l’obiettivo di farlo trovare ai lettori e, dopo la lettura, favorire al libro la continuazione del suo viaggio nel mondo. Esiste anche un sito: www.bookcrossing.com, dove eventualmente è possibile dotare i volumi di un codice identificativo unico, che ne consente il ritrovamento. L’altra postazione di book-crossing è nella frazione di Lago.