Pubblico delle grandi occasioni stamane, lunedì 10 dicembre, in Regione Liguria per la presentazione dell’ultimo libro di Bruno Garaventa “Storia di un uomo venuto dal mare”.

Lo scrittore di Uscio racconta nel suo libro la storia di Nicolò Do Rosario da Capo Verde

L’ormai famoso scrittore uscese, autore di numerosi libri che riguardano i fatti accaduti dopo l’8 settembre 1943 durante la Resistenza, soprattutto nel Tigullio e nel suo entroterra, in questo volume racconta la storia di Nicolò Do Rosario da Capo Verde caduto a Genova il 24 aprile 1945 nei pressi dell’ospedale Galleria durante un cruento conflitto a fuoco con le truppe tedesche attestate nei pressi dell’ospedale.

Un atto di eroismo e d’amore da parte di un partigiano venuto da lontano, un “moretto” che il presidente della Repubblica di Capo Verde Jorge Carlos Fonseca, ha voluto commemorare quest’anno durante la sua visita a Roma con una medaglia d’oro alla memoria.

Promotore della presentazione, il consigliere regionale Giovanni Boitano che aveva rappresentato la Regione Liguria a Roma in occasione della cerimonia svoltasi all’ambasciata di Capo Verde voluta dal presidente Fonseca.

Leggi anche:  Lungomare, la denuncia di Giorgi per i diversamente abili

Boitano: “Una pagina poco conosciuta, ma importante”

“Una pagina poco conosciuta, ma importante – spiega Boitano – non è facile trovare una persona pronta a donare la propria vita per un paese non suo, se ha fatto questo vuol dire che l’accoglienza dei genovesi era stata generosa, si sentiva uno di loro e voleva il ritorno della libertà e della democrazia”

Con Boitano è intervenuta l’onorevole Raffaella Paita che ha ricordato come i valori della Resistenza non devono mai essere dimenticati.

La videointervista