Riaprirà fra poco, attorno alle 14.30, la provinciale 42 che collega la Val Cichero con il resto della Fontanabuona e del Tigullio.

La provinciale 42 riaprirà alle 14.30

C’è voluto più di un mese, dal giorno della frana che ha obbligato alla chiusura della provinciale 42 per evitare rischi al traffico per eventuali ulteriori smottamenti e cadute massi sulla carreggiata, per tornare alla normalità. Per tutto questo periodo la Val Cichero è rimasta pressoché isolata, se non per deviazioni alternative assai più lunghe e tortuose – e anch’esse invero pericolose per propria natura – un disagio per la popolazione ma anche un danno per le attività commerciali e turistiche. Ora, con il termine dei primi interventi di disgaggio dei principali massi pericolanti, la strada riapre.

Ad annunciare la riapertura, che avverrà attorno alle 14.30, il consigliere metropolitano Franco Senarega, delegato alla viabilità, che ha però messo le mani avanti: l’opera di messa in sicurezza definitiva infatti è ancora tutta da fare, e non si possono escludere ulteriori interruzioni temporanee in caso di maltempo o per permettere i futuri interventi quali la posa delle reti di contenimento sul versante franoso.