Ha preso il via ieri ufficialmente il via ieri, giovedì 28 febbraio, con la presentazione presso la Regione Liguria, che patrocina l’iniziativa, “Liguria Crea Impresa”, lo startup contest che valorizza la creatività e il talento imprenditoriale di casa nostra.

Gli organizzatori

A coordinare il tutto, saranno Tigullio Crea Impresa e Wylab, in collaborazione con il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e con l’Università di Genova. Crédit Agricole sostiene l’iniziativa come main partner. Gli altri partner-Iren, Conad e Rina – hanno “adottato” ciascuno una delle tre categorie del contest.

Obiettivo, valorizzare la creatività e il talento imprenditoriale di casa nostra

«L’obiettivo – afferma Vittoria Gozzi, presidente di Wylab – è come sempre quello di valorizzare la creatività e il talento imprenditoriale di casa nostra. A seguito del successo delle passate edizioni, abbiamo pensato sin da subito di dare una dimensione estesa a tutta la Liguria. È una bellissima occasione per chiunque vorrà mettersi in mostra con il proprio progetto».

Partecipare è gratuito, non c’è limite di età: basta avere una idea

Per partecipare a Liguria Crea Impresa, non ci sono limiti di età e tutto è completamente gratuito. La sola cosa che conta è avere un’idea. Saranno gli esperti ad aiutare nello svilupparla e, se risulterà vincente, potrà ulteriormente crescere. Le adesioni si raccolgono direttamente online sul portale apposito: www.liguriacreaimpresa.it.

Leggi anche:  Sestri, interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Tre le categorie

Il contest è raggruppato per aree tematiche. I settori sono tre: Ambiente, Food & Turismo e Blue Economy, in collaborazione, rispettivamente, con Iren, Conad e Rina. I progetti in lizza dovranno quindi puntare su idee innovative per la salvaguardia, tutela e prevenzione dell’ambiente; o su prodotti e servizi dedicati al settore del turismo, food e intrattenimento; o ancora su applicazioni per lo sviluppo sostenibile dell’economia del mare.

 

L’articolo completo sull’edizione cartacea di oggi venerdì 1° marzo del Nuovo Levante