L’ accoglimento da parte del Ministero delle Infrastrutture della richiesta di nuovi investimenti per la viabilità di collegamento con l’uscita autostradale di Sestri Levante è il frutto di un percorso partecipato portato avanti da Regione Liguria e che è terminato con la deliberazione del 27 dicembre 2019 con la seconda proposta di nuovi investimenti da inserire nel rinnovo della concessione Sestri Levante – Livorno.

“Grazie al lavoro svolto dalla Giunta Regionale e dalla collaborazione fra gli Enti locali della costa e dell’entroterra – afferma il Consigliere metropolitano di Genova e comunale di Sestri Levante Marco Conti – il Ministero delle Infrastrutture ha preso atto e ha accolto le richieste del territorio. Curioso l’entusiasmo del Sindaco Valentina Ghio all’ ok del ministero visto che fino a poco tempo sembrava indifferente su questo tema visto tanto è vero che lo scorso 18 dicembre nella seduta del Consiglio Comunale di Sestri Levante mi sono fatto promotore di un ordine del giorno, approvato poi all’ unanimità, sulla necessità di nuove infrastrutture alla viabilità di connessione con lo svincolo autostradale”.

Leggi anche:  Sestri - Imperia: striscioni degli ultras corsari chiamano a raccolta i tifosi

“Attualmente la viabilità di collegamento con il casello autostradale di Sestri Levante – prosegue l’esponente popolare – è fortemente congestionata e necessita di un ammodernamento e di una ridefinizione generale anche per il traffico pesante da e per la zona industriale di Riva Trigoso. A ciò bisogna aggiungere le criticità causate dalle scelte sulla viabilità da parte delle amministrazioni Lavarello prima e Ghio adesso”.

“Positivo il risveglio del Governo giallo-rosso sul tema dell’ammodernamento della rete infrastrutturale locale – conclude il Consigliere Conti – l’auspicio dei cittadini di Sestri Levante e di tutte le vallate interne è che non sia la solita promessa elettorale per recuperare i consensi perduti perché siamo stufi di essere ostaggio dei signori del NO a prescindere”.