Continuano i maxi controlli a tappeto su tutte le linee di Atp. Con l’inizio delle vacanze natalizie le squadre di ispettori non vanno in ferie, ma puntano a controlli maggiormente selettivi in particolare ai capolinea.

Atp: oltre 8mila verbali nel 2019, i controlli non si fermano neppure a Natale

Anche alla vigilia di Natale ci saranno verifiche a tappeto, mentre il 25 dicembre si faranno controlli sulla linea tra Rapallo e Portofino, via Santa Margherita. E’ a Levante, del resto, che sono stati maggiori i controlli.

Intanto per l’Azienda che seguendo le indicazioni del piano regionale ha rafforzato in questo 2019 le verifiche, è già tempo di bilanci. In totale i verbali sanzionatori sono stati 8120, dunque con un calo di poco meno del 5 per cento rispetto al 2018, quando i verbali erano stati 8490. «E’ un segnale positivo, anche perché quest’anno abbiamo intensificato le verifiche e hanno cambiato strategia di controllo, incrementando i cosiddetti “pattuglioni”, facendo più verifiche notturne e anche maxi operazioni ai capolinea, sia quello del terminal “Zaninetta” di Genova Brignole sia in quelli decentrati» – spiega Andrea Geminiani, direttore amministrativo di Atp Esercizio, che continua: «La diminuzione di verbali a fronte di un aumento di controlli significa che evidentemente le campagne verifica hanno funzionato e che sono meno le persone che salgono a bordo senza permesso di viaggio. Per noi è un fatto positivo, perché l’obiettivo che prefiggiamo non è dare multe ma fare in modo che tutti paghino il biglietto o l’abbonamento». Sono invece aumentati i ricavi, segno che sta migliorando anche la capacità di dare seguito alle sanzioni.

Leggi anche:  Recco, ancora multe per abbandono indiscriminato di rifiuti

Tornando al dato iniziale, la media di verbali dati ogni mese è di 676, mentre la media giornaliera è di poco superiore a 22 multe. Le squadre di controllori ATP saranno formate da un minimo di 2 ad un massimo di 4 agenti di Polizia Amministrativa che anche durante le vacanze di Natale effettueranno i controlli per la regolarità dei titoli di viaggio (biglietti e abbonamenti). Durante il 2019 sono state segnale all’Autorità Giudiziaria poco più di 140 persone per rifiuto di fornire le generalità al personale impegnato nella verifica e denunciate tre persone per aggressione ai controllori. «Abbiamo un gruppo molto attivo e dinamico, presente sul territorio sia in riviera sia nelle vallate – aggiunge Geminiani, – i controlli sono attuati nell’ambito di quel piano regionale di lotta all’evasione che viene svolto sotto l’egida Città Metropolitana».