E’ stato notificato alla Struttura di Profilassi delle Malattie Infettive dell’Asl 4 un caso di scabbia. L’avviso è stato consegnato ai genitori della scuola elementare di Santa Vittoria.

La prevenzione

L’avviso invita i genitori a controllare i propri figli e a far verificare al medico eventuali lesioni sospette, in modo da prevenire casi secondari.

La scabbia è una malattia dermatologica benigna provocata da un parassita, un acaro (Sarcoptes scabiei) invisibile a occhio nudo, che penetra nella pelle scavando piccole gallerie (cunicoli). La scabbia colpisce persone appartenenti a tutti gli strati sociali, con buone o cattive abitudini igieniche personali, di qualunque età, sia maschi che femmine. Il trasferimento dei parassiti avviene per contatto diretto, pelle contro pelle, dall’individuo infestato ad uno sano. Perché ciò avvenga  sono necessari contatti continuativi e molto stretti. I disturbi si manifestano da 2 a 6 settimane dopo che è avvenuto il contagio o contatto.