Si è svolto questa mattina nella sala giunta del palazzo comunale di Lavagna il secondo incontro tecnico sul nuovo progetto di utilizzo delle aree demaniali tra la commissione straordinaria presieduta dal Prefetto Paolo D’Attilio, la dirigente Stefania Caviglia, l’Ufficio Demanio, il comandante dell’Ufficio locale marittimo di Lavagna Fabio Paita, le associazioni di categoria dei balneari e alcuni titolari di concessioni attualmente in vigore.

Si è svolto il secondo incontro tecnico sul nuovo progetto di utilizzo delle aree demaniali presso il municipio di Lavagna

La riunione odierna è stata l’occasione per gli operatori di avanzare osservazioni al progetto predisposto dagli uffici. Obiettivo primario del Pud è migliorare la fruibilità del litorale per le persone disabili, con una spiaggia libera appositamente attrezzata, e in generale delle numerose spiagge libere dislocate sul litorale lavagnese, prevedendo forme di gestione, spiagge libere attrezzate, che possano garantire adeguati servizi, come il presidio delle spiagge, servizi igienici pubblici, docce e spogliatoi. In particolare, già da quest’anno il Comune di Lavagna provvederà ad attrezzare una spiaggia accessibile anche da parte dei disabili, all’altezza della piscina comunale, con passiera, pedana, ombreggianti, e, in corrispondenza dell’ingresso in acqua, un corrimano galleggiante per facilitare l’ingresso e l’uscita dall’acqua di persone con difficoltà motorie e sensoriali. Si prevede inoltre la realizzazione di una “Bau Beach”, una spiaggia libera accessibile per gli animali da affezione nel primo tratto del lungomare Labonia, in località Ripamare.

Leggi anche:  Sciopero dei trasporti, mercoledì ferma anche Atp

La “Bau Beach”, spiaggia libera accessibile per gli animali da affezione, sarà realizzata nel primo tratto del lungomare Labonia

Come prevede la normativa regionale, in particolar modo le linee guida sulle spiagge libere e libere attrezzate, le attuali concessioni cosiddette “atipiche” verranno trasformate in spiaggia libera attrezzata o in stabilimento balneare a seguito della loro scadenza, attualmente prevista il 31 dicembre 2020, e così come tutte le altre concessioni demaniali, turistico-ricreative, tutte in scadenza il 31 dicembre 2020, verranno assegnate tramite procedure ad evidenza pubblica in conformità alla normativa europea.

Dopo l’incontro di questa mattina, il Pud sarà approvato dalla commissione straordinaria e pubblicato all’Albo Pretorio online e sul sito internet del Comune di Lavagna per 15 giorni. Fino a 15 giorni dopo la scadenza del periodo di pubblicità potranno essere presentate osservazioni da parte di chiunque abbia interesse. Il progetto quindi verrà trasmesso per il nulla osta alla Regione.