Sarà venerdì 11 ottobre la serata in ricordo di Mario Mai, il quarantenne sammargheritese prematuramente scomparso in un incidente stradale.

Il ricordo

Appuntamento al Covo di Nord Est di Santa Margherita Ligure. Come per ogni edizione di “Il cuore di Santa non dimentica MAI”, dal nome dell’associazione creata dalla sorella Stefania, la solidarietà sarà al centro.

Obiettivo della raccolta di fondi sarà l’acquisto di un ecografo portatile che consenta di eseguire esami al letto del paziente.

“L’utilità di questo strumento è molteplice: migliora la precisione diagnostica, riduce la necessità di trasporto, consente controlli ravvicinati delle condizioni cliniche, supporta le manovre invasive riducendo fallimenti e complicanze, favorisce la diffusione di una metodica moderna da parte di studenti e specializzandi” spiega la sorella Stefania Mai.

L’associazione ha già presentato la t-shirt celebrativa del 2019, dal costo di 10 euro.

Nel 2018 “Il cuore di Santa” aveva consentito lo sviluppo del Progetto ‘NAO’, che aveva permesso l’ingresso dell’umanoide NAO nel reparto neurologico del Gaslini, come supporto e aiuto nei bimbi con gravi disabilità cognitive e problemi di comunicazione o relazione sociale.

Leggi anche:  Santa Margherita accoglie l'Ambasciatrice della Finlandia

E c’è di più: perchè insieme all’associazione “Il cuore di Santa non dimentica MAI” ci sarà anche “Insieme per Ghigo” per un progetto comune ed ancora più importante, che ha trovato la collaborazione di Luca Franzi fra i primi a muoversi dopo la mareggiata dello scorso ottobre.

“Grazie a molti abbiamo raccolto, insieme all’Associazione Insieme per Ghigo, piu’ di 4.000 euro allo scopo di contribuire al rifacimento di piazza del Sole. Il progetto ad oggi non è stato portato a termine dato che il Comune ha avuto impegni piu’ importanti, ma i soldi raccolti sono sempre disponibili. Abbiamo dunque unito i nostri cervelli e i nostri cuori ed è con estremo piacere che comunico che abbiamo deciso di unire anche le forze e di contribuire al progetto di Stefania Mai donando tutti i soldi raccolti grazie al progetto “Carega””.