Dopo alcuni interventi di manutenzione straordinaria effettuati dall’amministrazione comunale, riapre l’area cani di Via G.B. Ghio a Chiavari.

Area cani, domani la riapertura

Al taglio del nastro era presente il Sindaco Marco Di Capua insieme all’Assessore ai Servizi sociali Fiammetta Maggio e al consigliere e capolista di Avanti Chiavari – Marco Di Capua Sindaco Alberto Corticelli; il Presidente e coordinatore Regionale della Leidaa, Pietro Burzi, e il segretario Leidaa sezione Tigullio, Luca Bottofiore, insieme alle volontarie dell’associazione Auser Tigullio Golfo Paradiso, Antonietta Dentone e Lucia Giuliano.

L’appalto del progetto, per due aree di circa 200,00 mq ciascuna, ammonta ad €. 36.000,00 comprensivi di IVA; i lavori hanno previsto lo smontaggio delle recinzioni esistenti e l’installazione di nuove, l’innalzamento della quota del muro in cemento armato posto a confine con il sottostante parcheggio ed infine un apporto di materiale sabbioso su tutta la superficie per un adeguato livellamento del terreno.

Si è proceduto con la pulizia dell’area esistente da ghiaia e pietrisco e alla creazione di un abbeveratoio automatico in acciaio, oltre che alla posa in opera di arredo urbano (panchine, cestini provvisti di distributori sacchetti per deiezioni) e alla formazione di zone d’ombra grazie a piante ad alto fusto.

Leggi anche:  Gara podistica a Chiavari, modifiche alla viabilità

Il dog park è aperto tutti i giorni dalle ore 7.30 alle ore 20, grazie al contributo dei volontari dell’associazione Auser Tigullio Golfo Paradiso che si sono resi disponibili nella gestione delle aperture dei due accessi. La zona è stata dotata di telecamere per la videosorveglianza.

L’apertura al pubblico è prevista per domani. “Riapre finalmente uno spazio in città a misura di cane, un luogo dove i nostri amici a quattro zampe possono socializzare e giocare in sicurezza – interviene il sindaco Marco Di Capua – Abbiamo previsto la creazione di un’area cani in Via San Ruffino entro l’estate e a breve doteremo Chiavari e i suoi quartieri di altre zone di sgambatura idonee per i cani.”