Non sono in regola con le vaccinazioni: per questo due bambini, di 1 e 4 anni, fratelli, non potranno iniziare l’anno scolastico alla scuola materna di San Bartolomeo della Ginestra a Sestri Levante. A rendere nota la vicenda è l’edizione di stamani del Secolo XIX, mentre ad annunciare l’inevitabile decisione alla famiglia è stata la telefonata del personale dell’asilo, dopo i controlli a campione su piani vaccinali ed autocertificazioni degli iscritti da parte dei carabinieri del Nucleo Antisofisticazione. Tutto come da prassi, non essendo nel caso raccontato ancora seguita alla prima visita di orientamento l’effettiva vaccinazione, almeno sinché la confusione e i continui ribaltoni del governo sul tema non dovessero giungere a un’effettiva modifica della legge Lorenzin. Da canto suo la madre dei piccoli, intervistata dal quotidiano genovese, iscritta al Comilva – Associazione antivaccinista (o “freevax” come preferiscono essere chiamati oggi: il risultato come dimostra questa vicenda non cambia) – spiega che sia la famiglia che l’associazione segnaleranno l’accaduto ai vari Enti preposti. E che, sebbene non potranno accedere all’asilo cercherà «di tenere i suoi bambini assieme ai loro coetanei perché è così che devono crescere»: in compagnia, sì, protetti dalle malattie, a quanto pare, no.