E’ stata presentata  “Anima Mundi”, pubblicazione a cura del Comune di Santa Margherita Ligure. Si tratta di un libretto in cui sono state raccolte (quasi) tutte le aziende agricole della città, come recita la copertina “un primo censimento di faticose delizie dei produttori di Santa Margherita Ligure“: “poche ma qualitativamente uniche”.

Un microcosmo attivo sulle colline cittadine

I produttori censiti sono 10, tra olio miele e marmellate. Un microcosmo attivo sulle colline cittadine da cui il mare si vede ma si sente di più la fatica della terra.

La pubblicazione – tiratura 3.000 copie, in distribuzione gratuita in città – è stata curata dall’Ufficio Commercio e Agricoltura del Comune di Santa Margherita Ligure, nella persona di Orietta Dondero; le foto sono di Stefano Camba e i testi di Giovanna Benetti (grafica Sinergica; stampa Nicoloso).

Il progetto è collegato al percorso che l’amministrazione ha avviato approvando, nella primavera del 2018, il regolamento per la De.C.O.

 

E’ anche un modo per valorizzare persone che si prendono a cura della nostra terra

«Ci rappresenta tanto il gambero rosso quanto l’olio extravergine o la prugna buon boccone, tanto il pescato del giorno quanto la frutta di stagione – dicono il sindaco Paolo Donadoni e l’assessore al Commercio e Agricoltura Valerio Costa -. Queste due anime rappresentano un valore doppio, un segno distintivo da preservare e di cui essere orgogliosi. In una epoca improntata al progresso tecnologico e alla virtualizzazione delle esperienze, diventa fondamentale proprio il rapporto materico con le cose e con gli esseri viventi; il pregio di acquisire conoscenza del proprio territorio e delle sue risorse. Ecco, è bene sapere che ci sono a tutt’oggi persone che curano la terra di questo promontorio ligure e ne traggono frutti che ancora portano appresso il sapore genuino della natura».

Leggi anche:  I giocatori della Pro Recco "Babbi Natale" per i bambini del Gaslini

 

Per Anima Mundi, più che una presentazione istituzionale, una festa di colori e sapori dei produttori di Santa Margherita Ligure attorno ai quali molte persone si sono strette per assaggiare le loro “fatiche”: