Allerte meteo, interrogazione in Regione. De Paoli (Lega): «Rivedere suddivisione delle Zone di allerta meteo, territorio ligure vasto e variegato».

Allerte meteo, la critica di De Paoli

«Il mese scorso ho depositato in Regione un’interrogazione per sapere se sia possibile rivedere, interagendo con gli organi e le strutture competenti, la ripartizione del territorio compreso nella cosiddetta ‘Zona C’, identificata come ‘Bacini liguri marittimi di Levante’, valutando l’opportunità di un ulteriore frazionamento per favorire una migliore previsione delle eventuali criticità idrogeologiche e idrauliche nonché un sistema di allertamento più definito per i cittadini sul territorio». Così il consigliere del Carroccio Giovanni De Paoli, secondo il quale «la Zona C è troppo vasta e variegata per una previsione che sia capillarmente puntuale su tutta l’area interessata».

De Paoli torna sull’argomento prendendo infatti spunto da quanto avvenuto con l’allerta arancione di ieri, che ha visto «scarsa pioggia nel Levante ligure rispetto alle previsioni». La succitata Zona C comprende la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla: un territorio effettivamente assai vasto.