Accordo tra il Comune di Chiavari ed il Villaggio del Ragazzo di San Salvatore di Cogorno per l’eventuale accoglienza di persone sfollate. Palazzo Bianco ed il Villaggio del Ragazzo  hanno sottoscritto, poco prima di Ferragosto,  un protocollo d’intesa, che sancisce una collaborazione tra i due enti in caso di grave calamità naturale o per un altro tipo di  emergenza per la popolazione. Il protocollo ha lo scopo di prevenire la possibilità di emergenze, soprattutto di sovraffollamento, delle persone che hanno bisogno nel periodo invernale, quando il dormitorio per senza fissa dimora del centro Chiarella di Sampierdicanne è occupato, e non ha spazi per ospitare un maggior numero di persone.

Accoglienza sfollati, intesa tra Comune e Villaggio

Finalità principale dell’intesa, quindi, quella di creare un’alternativa al dormitorio di Sampierdicanne, evitando di sfrattare gli ospiti che momentaneamente alloggiano nella struttura.  Secondo obiettivo, inoltre, la possibilità di offrire al Villaggio del Ragazzo,  maggiori strutture in caso di emergenza, per cercare di rispondere a tutti i bisogni delle persone che si trovano in difficoltà, sia momentaneamente, come avviene per le persone senza fissa dimora, che improvvisamente, come nel caso avvenisse una grave  calamità. E’ la prima volta che Palazzo Bianco e l’ente fondato da don Nando Negri, sottoscrivono un patto di collaborazione nel caso si verificasse un’emergenza.