Da ieri, mercoledì 5 dicembre, anche Portofino ha il suo albero di Natale. Il borgo prova così a rialzarsi dopo la mareggiata dello scorso ottobre.

Portofino torna lentamente alla normalità

L’albero è stato donato da “Arbre Magique” che ha voluto mostrare vicinanza ai territori del Tigullio, portando la magia delle feste in particolare nei comuni più colpiti dal maltempo. Ed è così che ieri, le piazze dei comuni di Portofino, ma anche di Santa Margherita Ligure, Rapallo e Zoagli hanno dato il benvenuto ai tradizionali alberi di Natale che soprattutto quest’anno non potevano mancare.

“Abbiamo voluto immediatamente manifestare il nostro supporto con un piccolo gesto di solidarietà alla comunità Ligure – dichiara Gianpaolo Re AD Tavola SPA – per aiutare un territorio, già precedentemente colpito, a riprendersi in fretta da questa nuova e inaspettata emergenza. La Liguria rappresenta un luogo simbolo per “Arbre Magique””che già nel 2008 ha contribuito alla ricostruzione del Parco del Flauto Magico di Santa Margherita Ligure. Ci auguriamo – ha aggiunto Re – che altre realtà imprenditoriali italiane, possano seguire il nostro esempio e dare anche loro un piccolo contributo per una pronta ripresa.”

“Questi alberi di Natale – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – rappresentano al meglio lo spirito di una Regione che non solo non si arrende e lotta di fronte alle difficoltà, alle emergenze che si è trovata a dover affrontare dal 14 agosto ad oggi, ma sono il simbolo di una terra che era e rimane accogliente, raggiungibile e bellissima, anche e soprattutto in questa parte del territorio, il Tigullio, così colpito dalla mareggiata di fine ottobre. Un angolo di Liguria che è già ripartito, senza arrendersi.