In occasione del 74° anniversario della Liberazione ANPI Sestri Levante, con il Comune, le scuole del territorio e il supporto di Mediaterraneo Servizi, organizza una serie di appuntamenti culturali, mostre, spettacoli, oltre alle usuali commemorazioni per celebrare la giornata del 25 aprile.

Gli appuntamenti

Il primo appuntamento è fissato per mercoledì 17 aprile, alle 10.45, presso l’istituto Natta – DeAmbrosis: in questa occasione verranno letti alcuni elaborati degli studenti alla presenza delle autorità locali. Al termine un corteo si sposterà verso piazza Pertini per la posa di un omaggio al monumento a “Virgola”.

Martedì 23 aprile, al circolo Virgola in via per Santa Vittoria, la compagnia del dopolavoro “Stadera” di Milano presenta uno spettacolo teatrale che si apre con la parola d’ordine “Aldo dice 26×1», che dà anche il titolo allo spettacolo e che riprende il telegramma con cui il 24 aprile il Comando militare regionale piemontese inviò a tutti i comandi di zona l’ordine di applicare il Piano E 27, a partire dall’1 del 26 aprile: è l’insurrezione. L’ingresso è gratuito.

Mercoledì 24 aprile, alle 16.30 in sala Bo, lo spettacolo “Fuente di libertà”, storia di tre amiche, poco più che bambine, nel paese di Teriasca sulle alture di Sori, durante la guerra e la lotta partigiana. Una storia vera, raccolta dopo diverse interviste alle protagoniste, di eroismo, solidarietà e grandi ideali.
Lo spettacolo sarà seguito dall’inaugurazione della mostra “Per le vie della Resistenza”, sulla toponomastica del Comune di Sestri Levante. Venti pannelli racconteranno la Resistenza attraverso le immagini di persone, vie, piazze e parchi della città.

Leggi anche:  Cogorno, in arrivo le opere sul Rio Remigiano

Sempre mercoledì 24, alle 20.30, la tradizionale fiaccolata che si snoda per le vie della città, con partenza da piazza Matteotti e la chiusura in piazza Pertini che vedrà l’intervento di Valentina Ghio, Sindaca di Sestri Levante, il saluto di ANPI e l’orazione ufficiale di Massimo Bisca, Presidente dell’ANPI provinciale. L’accompagnamento musicale sarà curato dalla Società Filarmonica di Sestri Levante.

Chiude le celebrazioni, sabato 4 maggio alle 17 in sala Bo, lo spettacolo teatrale a ingresso gratuito “Campo 52. Storia di crimini e d’amore in tempo di guerra”, di Massimo Minella, a cura di G. Getto Viarengo. Lo spettacolo racconta l’unico campo di concentramento della Liguria attivo nella II guerra mondiale, in un cammino di sofferenza e dolore, ma anche di riscatto e di gioia lungo più di mille giorni. Con musiche d’epoca a fare da collante, la storia si snoda attraverso quegli anni di guerra, fra persone oneste e coraggiose, criminali e vigliacche che fanno da sfondo ai due protagonisti della storia, giovani innamorati capaci di sopravvivere alle crudeltà della guerra e far vincere l’amore.

Si segnala inoltre che l’ass. Il Sentiero di Benjamin organizza, dal 29 aprile al 3 maggio, un laboratorio di lettura che toccherà i diversi plessi scolastici della città, dal titolo “Perché il 25 aprile la scuola è chiusa?”