Un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, per protestare contro la sentenza definitiva della Corte di Cassazione, che nel 2016 l’ha condannato a 9 anni e 6 mesi di reclusione. E’ quanto ha presentato Andrea Vernazza, l’avvocato di Emilio Cella, l’insegnante 53enne nella scuola media di San Salvatore di Cogorno, al Villaggio del Ragazzo, balzato alla cronaca per abusi sui disabili.

Nel 2016 condannato a 9 anni e 6 mesi di reclusione

Nell’aprile 2016 era arrivata la sentenza definitiva dalla Cassazione per il prof: la condanna a 9 anni e 6 mesi di reclusione. Una decisione che in sostanza confermava quanto aveva stabilito la Corte d’Appello a maggio dell’anno 2015. Nel mirino, gli abusi e i maltrattamenti (anche a sfondo sessuale) compiuti su sette allievi disabili della scuola, di età compresa tra gli 11 e i 14 anni. Ragazzi con gravi patologie, che erano stati «strattonati, insultati e trattenuti con la forza». I fatti erano avvenuti tra il 2008 e il 2011.

Cella ora si trova nella casa circondariale di La Spezia.