Crollo del ponte: “Quelle sei corsie di Lungomare Canepa costruite in tutta fretta”

Crollo del ponte: “Quelle sei corsie di Lungomare Canepa costruite in tutta fretta”

Crollo del ponte: “Quelle sei corsie di Lungomare Canepa costruite in tutta fretta”. Un dubbio più che legittimo visto i tragici fatti di ieri, manifestato da un nostro lettore di Genova.

“Tempo fa – dice a Il Nuovo Levante – è stato costruito uno stradone a sei corsie (tre per carreggiata) che da Genova Aeroporto arrivava fino alla Fiumara (noto centro commerciale di Genova). La spiegazione ai tempi fu che tale opera sarebbe servita per snellire il traffico sull’interna Via Cornigliano. In primavera poi la decisione molto rapida di espropriare capannoni e terreni e continuare l’opera delle stradone dalla Fiumara all’imbocco di Genova Ovest. Il tutto – prosegue il nostro lettore – sempre con tre corsie per carreggiata. Una vera e propria “autostrada”. Ciò che allora, in tempi non sospetti, mi incuriosì fu la velocità con la quale vennero fatti gli espropri e i lavori. Un’opera bellissima ma sicuramente “esagerata” per la semplice deviazione del traffico. Già allora mi venne il dubbio che l’opera potesse essere stata pensata per un futuro bypass per camion in prospettiva di abbattere il ponte di Morandi e procedere a un suo rifacimento in ferro. Guarda caso – conclude il lettore – ora quello stradone sarà l’unica alternativa all’autostrada. Auto e camion potranno uscire da Genova Aereoporto e rientrare a Genova Ovest”

Leggi anche:  Piazza De Ferrari invasa da 8mila sardine

Certo che se i dubbi del lettore genovese fossero fondati ci sarebbe da riflettere e non poco.