Riva Trigoso capitale della mountain bike enduro. Domenica 14 gennaio la frazione sestrina sarà nuovamente invasa da riders provenienti da tutta Italia in occasione della terza tappa del circuito «Enduro Winter Trophy», la gara in cinque step che ha già visto gli atleti sfidarsi a Portovenere e Calci, in provincia di Pisa.

«Enduro Winter Trophy» a Riva

Da settimane i volontari dell’associazione «Break Bike Sestri», ideatori e organizzatori della kermesse, sono al lavoro sui sentieri di Punta Baffe per tirare a lucido i tracciati delle tre prove speciali che portano il nome dei punti più caratteristici della zona: Manierta, «U turriun» e Kon Tiki, novità di quest’anno.

«Dopo la scommessa dell’anno scorso, che ha visto oltre 200 atleti darsi battaglia a gennaio, in un periodo notoriamente spento dal punto di vista dello sport e del turismo, ci aspettiamo anche quest’anno una massiccia partecipazione, considerato il numero di bikers che in questi giorni stanno invadendo la città per provare i percorsi – spiegano i volontari – . Oltre ai sentieri, abbiamo sistemato anche la strada carrabile comunale che porta da Villa Casaggiori al torrione di Punta Baffe». Un lavoro costante di manutenzione, che l’associazione svolge tutto l’anno in collaborazione con un’altra realtà attenta alla tutela e conservazione del comprensorio, «Sentieri a Levante».

Leggi anche:  Sestri Levante-Ponsacco, Dell'Atti: "Domenica riempiamo il Sivori"

«La partenza della gara è prevista alle 10 dal lungomare Brin: la fatica dei riders verrà premiata con una spaghettata al sugo di muscoli preparata dalla onlus “U Bagnun” – proseguono – . Come già avvenuto nel 2017, una parte dei proventi raccolti dalle iscrizioni verranno devoluti in beneficenza: quest’anno toccherà a “Noi Handiamo”, che si occupa di accessibilità. Amanti e non delle due ruote potranno trascorrere una domenica alternativa, godendo del panorama mozzafiato del promontorio di Punta Baffe, del clima mite del periodo e della bellezza della nostra piccola frazione affacciata sul mare».