Sarà Fabio Piscopo della sezione di Imperia ad arbitrare Venezia FC –  Entella che si giocherà domani sera alle ore 20.30 allo stadio P.L Penzo di Venezia. Assistenti di gara designati, i signori Giuseppe Borzomì di Torino e Marco Chiocchi di Foligno. Quarto uomo, Marco Piccinini di Forlì.

Dopo il sofferto pareggio con l’Avellino, l’Entella deve continuare la rincorsa verso la salvezza, una missione che si fa sempre più difficile.

I precedenti con il Venezia

L’Entella torna a Venezia dove nel gennaio 2014, in una serata grigia e molto umida, arrivarono tre punti fondamentali per allungare il passo verso la serie B, grazie alle reti di Moreo e di Marchi. Adesso la storia è differente, il clima rispetto a quella giornata è più mite, ma non lo è più per la nostra classifica
Circa la gita fuori porta, raccontarvi cosa andare a vedere a Venezia è un po’ esercizio formale, perchè qualcuno a ragione la ritiene la città più bella del mondo.
Dopo la gita segue la consueta sosta a tavola con i piatti più famosi e diffusi, che potete trovare anche sui banchi di qualche gastronomia o nelle osterie da mangiare insieme a una buona ombra di vino. Tra tutti i piatti ricordiamo le sarde in saor e il baccalà mantecato. L’origine di queste ghiottonerie è nella storia e nel navigare: dalla necessità dei marinai di nutrirsi a bordo delle barche conservando il pescato nasce il primo piatto che venne insaporito (da qui saor) con aceto e cipolle, a cui nel corso del tempo si sono aggiunti anche pinoli ed uvetta, indice del ruolo della città di “porta verso l’Oriente”; il baccalà ha origine dal naufragio di un mercante veneziano nei pressi delle Isole Lofoten, dove conobbe l’esistenza dello stock-fish (stoccafisso), che poi portò con se.
Ma ricordiamoci che dobbiamo andare allo stadio, dove purtroppo questa volta è solo impossibile il pensare di uscire battuti.