In gara 1 dei playout di A2 va tutto storto per la Chiavari Nuoto: sconfitta 5-11 dagli ospiti dell’Arechi, di fronte ai propri spettatori chiamati a raccolta – l’ingresso era gratuito – proprio per sostenere i colori verde-oro in questo difficile momento. La squadra di pallanuoto chiavarese non pare essere mai scesa in vasca e crolla psicologicamente già al primo gol avversario, senza mai più riuscire a rientrare in partita.

«Difficile veramente avere parole per una condotta di questo genere», dichiara nel dopopartita Nicola Chiari, direttore sportivo: «Ci aspettavamo tutt’altro approccio dai nostri ragazzi , dei quali non si sa effettivamente che cosa abbiano in testa. Questa sconfitta non dipende né dall’allenatore, né dalla società, ma solo da loro». Fatalista Chiari, secondo cui ormai «ci aspetta sicuramente la serie B», sebbene resti ancora da giocare gara 2 in trasferta ed un’eventuale, ma obiettivamente improbabile, gara 3 di spareggio.