La notte delle stelle, la sfida più attesa: non potrebbe essere altrimenti quando in vasca ci sono il club che ha vinto più Champions League, la Pro Recco, e la squadra che detiene il trofeo, gli ungheresi dello Szolnoki. I campioni in carica sono anche gli unici in questa stagione ad aver battuto i ragazzi di Vujasinovic; da quella sconfitta per 10-9 – datata 9 dicembre – i biancocelesti in Europa hanno svoltato e centrato sei vittorie consecutive. Gli ingredienti per un grande spettacolo, domani alle 20.30 alle Piscine Sciorba, ci sono tutti.

Pro Recco – Szolnoki, sfida fra campioni

«Dobbiamo ripartire dai primi due tempi di Szolnok – afferma Filip Filipovic – avevamo aperto la partita in maniera eccellente, una metà gara di spessore, poi non abbiamo retto la pressione dei padroni di casa nella prima sfida di alto livello della nostra stagione. Quel giorno non abbiamo dato le risposte giuste nel momento clou del match, ma domani sarà un’altra storia, sono convinto che non ripeteremo gli errori: siamo cresciuti fisicamente e tatticamente e siamo pronti ad affrontare i campioni in carica”. I magiari sono un po’ a sorpresa terzi nel girone con sei punti di distacco dalla Pro Recco capolista: “Hanno avuto qualche battuta a vuoto, ma penso sia normale: quest’anno hanno già vinto la Supercoppa Europea e la coppa nazionale, un calo è fisiologico, soprattutto se hai poco tempo per allenarti».

Il big match di domani sarà un gustoso antipasto di Final Eight, una formula nuova che il mancino serbo promuove a metà: «Le cose migliorano anno dopo anno, però a mio avviso le finali di Champions vanno giocate in una settimana: disputare tre partite in tre giorni non permette il recupero che serve per rendere al massimo delle nostre possibilità. Detto questo siamo molto contenti di giocare alla Sciorba: la prima partita contro lo Jadran è stata positiva, c’era molta gente e l’organizzazione è stata perfetta. Sicuramente alle fasi finali la cornice sarà ancora più calda».

Leggi anche:  La Pro Recco ce la fa: sconfitti i campioni d'Europa in carica

Arbitreranno il match Alexandrescu (Romania) e Stampalija (Croazia). Delegato Moliner (Spagna). Diretta streaming sulla piattaforma Len al link http://www2.len.eu/?p=7032

L’incasso in beneficenza

Biglietti: Intero 12 euro, ridotto 8 euro per chi ha tra 8 e 15 anni, gratuito per gli under 8. Si possono acquistare su Listicket.com, nelle rivendite autorizzate presenti su tutto il territorio italiano, oppure il giorno della partita, se ancora disponibili, al botteghino della Sciorba dalle 18.30.

L’incasso della partita sarà devoluto all’Associazione “Tene Ti Ala”, piccolo gruppo di volontari che da nove anni sostiene la missione di Maigaro, un villaggio nella savana a pochi chilometri da Bouar – in Repubblica Centrafricana. Durante la serata, inoltre, la realtà chiavarese metterà a disposizione degli spettatori il libro a fumetti che racconta la storia della Pro Recco, realizzato dalla Scuola Chiavarese del Fumetto, chiedendo un piccolo contributo: il volume è andato letteralmente a ruba due settimane fa in occasione della partita contro lo Jadran. L’obiettivo dell’iniziativa benefica, fortemente voluta dal Presidente Maurizio Felugo, è raggiungere la cifra che permetterà di finanziare lo stipendio di un anno dell’unico medico presente nel dispensario di Maigaro. Aiutando il loro dottore, “Tene Ti Ala” dà una mano a molti centrafricani bisognosi. Un motivo in più per non perdersi la partita di sabato.

La video intervista a Filipovic