Il consigliere regionale Giovanni Boitano ha esposto oggi in aula l’interrogazione relativa al traforo Fontanabuona – Costa. Una lunga e puntuale disamina di quanto accaduto nella vallata che ha visto realizzare l’ultima importante opera infrastrutturale sul finire degli anni Sessanta con il traforo Bargagli – Ferriere.

Il consigliere regionale Giovanni Boitano ha presentato un’interrogazione sul tema

“Utile ma non sufficiente – afferma Boitano – da allora è trascorso mezzo secolo e noi continuiamo, a chiedere il tunnel che colleghi la Fontanabuona con la costa. Recentemente, la mancata presa di posizione a favore del tunnel da parte delll’assessore allo Sviluppo Economico Andrea Benveduti, intervenuto a Monleone di Cicagna in occasione di un convegno e poi dell’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci giunto a Genova per fare il punto sui lavori di costruzione della Gronda autostradale di Ponente, non hanno certo soddisfatto i fontanini. L’assessore Giacomo Giampredrone, lasciato solo da Giovanni Toti, ha ribadito l’impegno della Regione Liguria che indica il traforo tra le priorità dell’ente, ma questo non basta. “La Fontanabuona attende in tempi brevi un incontro – conclude Boitano – con il ministro delle Infrastrutture Toninelli, per capire le reali intenzioni del Governo a fronte di un’opera, caso più unico che raro, condivisa da tutti”