Dopo quello di Claudio Muzio in Regione, anche i consiglieri comunali di minoranza di “Noi di Chiavari” presenteranno a Palazzo Bianco un ordine del giorno contro l’ipotesi di chiusura del presidio della Polfer alla stazione di Chiavari, contenuta in alcune previsioni del  ministero dell’Interno.

Levaggi, Colombo e Garibaldi contro l’ipotesi di chiusura del presidio alla stazione di Chiavari

Il testo di Roberto Levaggi, Daniela Colombo e Silvia Garibaldi impegnerebbe il sindaco Marco Di Capua “a mettere in atto, presso le sedi competenti, ogni provvedimento utile  per scongiurare la soppressione del posto di polizia ferroviaria di Chiavari e per capire quali siano le reali intenzioni del ministero e informarne il consiglio comunale. I tre consiglieri aggiungono “che tale ipotesi di soppressione era già stata prospettata da un progetto elaborato agli inizi del 2014 dal ministero dell’interno e scongiurata anche grazie all’intervento dell’allora sindaco Levaggi presso il ministero”.