I consiglieri comunali di minoranza a Sestri Levante hanno presentato una nuova interrogazione sulla gestione delle piscine comunali.

“Debito scontato e dilazionato: la procedura non ci è chiara” dicono Armanino, Conti, Stagnaro e Scartabelli

“Con una discutibile delibera di giunta comunale, la n° 1 del 9 gennaio 2017 – scrivono Albino Armanino, Marco Conti, Giancarlo Stagnaro e Gianfranco Scartabelli – l’amministrazione comunale ha stipulato una transazione con il gestore dell’impianto natatorio On Sport in merito al debito relativo al mancato pagamento delle fatture dell’acqua potabile che, al 21/11/2016, ammontava a ben 133.765,69 euro. Nella Delibera la tutela dell’interesse pubblico non è chiara. Il gestore On Sport accusa di aver subito un ingiusto danno economico per i presunti difetti strutturali dell’impianto mediante una perizia fatta fare da un loro professionista! E il Comune si accontenta della perizia di parte – conclude la minoranza – riconosce uno sconto di 20.000 euro per i maggiori costi di gestione e dilaziona il debito residuo in dieci anni”.