A cinque mesi dall’ufficializzazione della “discesa in campo” di “Reccostruiamo” in vista delle elezioni comunali del 2019, Federico Vitiello e Ginny Zhaboli, gli ideatori del sopracitato movimento comunitario, danno il via alla presentazione della squadra con la quale affronteranno questa avventura.

Vittorio Mantero, dirigente bancario

Il loro primo “compagno di viaggio” è stato presentato giovedì 5 aprile, attraverso un filmato pubblicato sulla pagina Facebook di “Reccostruiamo”: si tratta di Vittorio Mantero, 60 anni, dirigente bancario.

«Sono nato a Genova e risiedo a Recco da oltre 30 anni – esordisce Mantero -. Sono stato direttore di diverse filiali, presenti sia a Genova che nella Riviera di Levante, di un’importante banca, per la quale poi sono diventato responsabile dell’area territoriale del Levante e in ultimo manager delle risorse umane. Ho iniziato a seguire Federico e Ginny sin dalla pubblicazione dei loro primi filmati: mi hanno colpito la loro determinazione, la loro capacità e il loro grande entusiasmo».

«Vittorio è una persona di grande esperienza e professionalità – sottolineano Vitiello e Zhaboli -. Ha sempre interagito con noi fornendo il proprio punto di vista sugli argomenti trattati dal nostro movimento. Un giorno è venuto a conoscerci di persona durante un nostro evento organizzato in città ed è entrato a far parte del nostro team: collabora con noi da diversi mesi con lungimiranza e dinamismo. È una persona dotata di grande umanità!»

«Basta mega progetti: pensiamo con concretezza ai problemi di tutti i giorni dei cittadini»

«Quando Federico e Ginny mi hanno chiesto di partecipare all’avventura di “Reccostruiamo” ho aderito immediatamente – prosegue Mantero -. Tutti coloro che hanno tempo a disposizione e professionalità, devono metterli, nell’arco della loro vita, a disposizione della comunità in cui vivono. In questo momento, dopo una vita dedicata al mio lavoro, sento di poter offrire qualcosa alla mia comunità: perlomeno è ciò che intendo provare a fare. Punto su “Reccostruiamo” perché mette al centro dell’attenzione la persona e soprattutto la sua voglia di fare. Per troppo tempo le amministrazioni comunali della nostra città hanno pensato soltanto a progetti faraonici trascurando i bisogni quotidiani di ogni singolo cittadino. Basta mega progetti: abbiamo la necessità di risolvere i problemi dei recchelini, quelli che si palesano nella vita di tutti i giorni. Come? Con concretezza. Apprezzo “Reccostruiamo” anche per la sua capacità di accogliere tutte le persone, a prescindere dal loro personale orientamento politico, aventi in comune un unico scopo: prodigarsi a favore della propria città. Tutto ciò è meraviglioso. Questo è il modo migliore di fare politica: con stile, con dignità, senza polemica, proponendo concrete soluzioni. I recchelini ora possono sapere qualcosa sul sottoscritto in qualsiasi momento grazie al filmato pubblicato sulla pagina Facebook di “Reccostruiamo” ma presto, insieme a Federico, Ginny e agli altri “compagni di viaggio”, li incontrerò personalmente per ascoltare i loro problemi, raggiungendo soprattutto le frazioni. Abito a Polanesi e conosco i problemi delle frazioni, spesso considerate solo a ridosso delle elezioni e poi di nuovo abbandonate. Col tempo conoscerete anche gli altri componenti di questa squadra e capirete che, pur avendo età, professionalità ed esperienze differenti, abbiamo uno scopo fondamentale in comune: regalare a Recco un prospero avvenire».