Campagna elettorale a Sestri Levante, presentate le dieci aree tematiche per il programma del sindaco Valentina Ghio; per il candidato del centrodestra Gian Paolo Benedetti è arrivato invece il governatore Giovanni Toti.

I dieci punti del programma di Valentina Ghio

Dieci aree tematiche, frutto del confronto tra le liste che sostengono la ricandidatura del sindaco uscente Valentina Ghio e dei confronti con i cittadini. Sono stati presentati al Grande Albergo di Sestri Levanti i punti principali del programma elettorale della candidata del centrosinistra. Tra le priorità la cura quotidiana della città, con la creazione di un osservatorio del decoro urbano, l’assenza di tasse per 3 anni per chi recupera o riqualifica nel centro storico negozi o laboratori artigianali e la creazione di una delega alla blue economy per uno degli assessori.

Al centro anche sicurezza e viabilità. Previste nuove installazioni di telecamere di videosorveglianza, una miglior illuminazione degli attraversamenti pedonali, la revisione di piazza della Repubblica e la creazione di un collegamento commerciale tra corso Colombo e via Nazionale.

Il Governatore Toti alla Lavagnine per Gian Paolo Benedetti

La vittoria a Sestri Levante, secondo il Governatore Giovanni Toti, è possibile. Stati generali del centrodestra ieri sera al teatro della Lavagnina con il presidente della Liguria Giovanni Toti, i parlamentari e i consiglieri regionali del centrodestra, a sostegno del candidato Gian Paolo Benedetti. “Anche qui a Sestri Levante possiamo vincere. Quando mi sono candidato il centrodestra governava il 30% della Liguria, ora l’80%. Non è scontato vincere ma il vento del cambiamento soffia dalla nostra parte”.

Leggi anche:  Una fermata del vaporetto e il personale in stazione ferroviaria

Stasera presentazione del programma di Potere al Popolo

E dopo l’intensa serata di ieri, stasera altro appuntamento elettorale. Alle 20:30 al Circolo Confidenza di San Bartolomeo della Ginestra, presentazione pubblica del programma elettorale di Denise Baldi e dei candidati della lista che la sostiene “Potere al Popolo”.