Dopo l’incontro pubblico con i cittadini delle zone del Porto, lungo Entella e del Ponte di lunedì 7 maggio, presso l’Antares di Lavagna, l’associazione 100% Lavagna espone le tante criticità raccolte.

100% Lavagna incontra i cittadini: oltre 60 segnalazioni pervenute

Lunedì 7 maggio, presso l’Antares di Lavagna, si è svolto l’incontro promosso dall’Associazione 100% Lavagna con i cittadini delle zone Porto, Entella e Ponte. Sono state analizzate e discusse le proposte dei cittadininonché le oltre 60 segnalazioni pervenute tramite facebook, e-mail, e schede depositate nelle cassette poste in diversi esercizi commerciali della città. I temi più sentiti sono risultati la viabilità, l’area della piastra del porto e quella sul lungo Entella lavagnese.

Le urgenze sulla viabilità

Dall’incontro sono emerse diverse modifiche per la viabilità. In particolare nella rotonda allo svincolo autostradale di via Moggia, il collegamento tra corso Buenos Aires, corso Genova e via Previati con proposte di uno studio più ragionato dei sensi unici. Seguono l’adeguamento di Via Bacchini e Via Rezza, il ripristino del fondo d’asfalto del parcheggio in piazza Taviani (adiacente Hotel Sud Est) in parte inaccessibile e pericoloso per l’affiorare delle radici degli alberi e la necessità di una maggiore vigilanza a tutela dei parcheggi disabili. Urgente, infine, una migliore gestione del parcheggio dell’ospedale lavagnese. Su quest’ultimo punto l’Associazione 100% Lavagna si è impegnata a presentare una proposta ai Commissari affinché gli utenti abbiano la possibilità di pagare l’effettiva durata della sosta senza sanzioni (per esempio tramite collocazione di sbarra).

Le criticità dell’area della piastra del porto e del lungo Entella

Numerose le segnalazioni di degrado nell’area della piastra del porto di Lavagna. Dal dibattito su questa grave situazione è emersa la necessita di promuovere, in sinergia con le realtà già presenti, la presenza di attività ludiche, sportive ed artistiche, che favoriscano l’accesso sicuro e a tutte le ore ai cittadini.

Leggi anche:  Disoccupati e studenti come scrutatori alle elezioni

Riguardo al lungo Entella, in tanti chiedono maggior fruibilità della pista ciclabile. Segnalate inoltre, l’assenza di cassonetti per la spazzatura, il mancato passaggio di operatori ecologici e di Vigili nel tratto prossimo al confine con Cogorno, la necessità di installare telecamere per la tutela della sicurezza e del controllo ambientale e la necessità di far provvedere alla pulizia dei terreni dell’area industriale invasi da rovi e sporcizia.

Situazioni di incuria, sporcizia, malfunzionamento e necessità di manutenzione e messa in sicurezza per le diverse aree giochi bambini (in particolare angolo corso Genova). Tra le criticità anche la scarsa illuminazione, pericolosità attraversamenti pedonali corso Buenos Aires e Via Previati, barriere architettoniche, deiezioni canine.

100% Lavagna si impegna di portare tutte le segnalazioni ai Commissari

L’Associazione 100% Lavagna si assume l’impegno di portare all’attenzione dei Commissari le criticità evidenziate dai cittadini, ereditate per la mala gestione delle precedenti amministrazioni.
Prossimo appuntamento dell’associazione,  il 21 maggio alle ore 21 presso la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Via Roma. Tema gli esiti delle segnalazioni sulle zone del Centro storico e di Ripamare.