L’Istituto Giovanni Caboto di Chiavari ha risposto favorevolmente alla richiesta dei genitori del Comitato di Quartiere di Sampierdicanne, di fornire un servizio di doposcuola ai bambini della scuola elementare.

I ragazzi delle superiori seguiranno nel doposcuola i piccoli di Sampierdicanne

Venti studenti delle superiori, a partire da lunedì 23 Ottobre, con la coordinazione della prof.ssa Oriella Coriandolo, si alterneranno nella classe del doposcuola ove, sotto la sorveglianza dei genitori, aiuteranno i piccoli studenti nello studio e nei compiti da fare.
Il servizio fornito è ovviamente gratuito ed il Caboto si farà carico delle spese per il pranzo dei suoi studenti che, dovendosi recare a Sampierdicanne, non saranno in grado di recarsi a casa per mangiare. «Benché il servizio reso alla Primaria sia, per il Caboto, indubbiamente faticoso – dichiara il Dirigente Scolastico Glauco Berrettoni –  abbiamo colto con entusiasmo questa possibilità, nella convinzione che sia sempre più imprescindibile una sinergia fra le varie scuole ed una sempre più stretta collaborazione con la società».